Venissa

Company profile

“Accompagnando alcuni clienti a Torcello notai una vecchia vigna di fronte alla cattedrale di Santa Maria Assunta. Riuscii a convincere la proprietaria a mandarmi un po’ di quell’uva quando fosse stata matura. Era la famosa Dorona di Venezia, detta anche Uva d’oro, apprezzata per secoli dai veneziani e poi scomparsa.” – Gianluca Bisol.

Comincia per caso la storia di Venissa, con la scoperta incredibile delle ultime viti di Venezia, l’ultima traccia di una viticoltura quasi distrutta dalla grande acqua alta del 1966. Una viticultura che in passato trovava spazio nelle isole della Venezia Nativa, ma anche in Piazza San Marco, che fino all’anno 1100 era un grande vigneto.

Oggi dalla Dorona di Venezia nasce un vino unico, che in poco tempo ha scalato le classifiche dei migliori vini bianchi del mondo. Nell’isola di Mazzorbo, la vigna che produce il Venissa fa da sfondo anche al Wine Resort e al Ristorante stellato, divenuto meta imperdibile dei gourmet in visita a Venezia.

Gianluca Bisol – Presidente di Venissa

Cosa lega il vino alle eccellenze di Venezia? Moltissime caratteristiche. Venissa infatti appartiene alla famiglia dei vini estremi e artigianali, prodotti in piccole quantità con un coinvolgimento personale e totalizzante del produttore e della sua famiglia in ogni fase, dalla vigna al bicchiere. Un vino che nasce da un antico vitigno a bacca bianca autoctono delle isole di Venezia, un unico ettaro dove l’acqua alta entra nella vigna, una produzione di appena 4000 bottiglie e un metodo antico di vinificazione: 40 giorni di macerazione sulle bucce e 3 anni di affinamento. Complessivamente 4 anni di attenzioni nei quali si forma un vino che attrae per la sua unicità, per la sua capacità di farti immergere nel passato di una Venezia che viveva sulla pesca e sull’agricoltura. Oggi, nell’isola di Mazzorbo, la vigna che produce il Venissa fa da sfondo al Wine Resort e al Ristorante stellato, divenuti meta imperdibile dei gourmet in visita a Venezia, una città che sta riscoprendo anche le sue eccellenze agricole ed enogastronomiche.

Company profile

While accompanying some customers on a trip to Torcello, I noticed an old grapevine in a private garden beside the Cathedral of Santa Maria Assunta. I managed to persuade the owner to send me some of the grapes when they had matured. It was the famous Dorona, also known as the golden grape, well-loved by the Venetians and then lost to history.” – Gianluca Bisol. Venissa’s story began by chance and resulted in an incredible discovery: some of the very last grapevines in Venice, the final trace of a winegrowing culture that was destroyed by the flood of 1966. It is a winemaking story that goes back more than 2000 years to 1100, when vineyards could be found in Piazza San Marco.

Venissa has been a pioneer in bringing wine back to the lagoon, whose reputation is quickly spreading among international wine lovers as an ideal and unique place for viticulture. Today, Venissa’s walled vineyard in Mazzorbo island, serves as the enchanting backdrop of the Venissa Michelin starred restaurant.

Gianluca Bisol – Presidente di Venissa

What is it that links wine to Venetian excellences? A great many aspects. Venissa is part of the family of artisan wines crafted with the all-absorbing involvement of the producer and his family in every stage of the production process from the vine to the glass. An ancient white- skinned grape variety native to the islands of Venice, a single hectare grown on an island, high water that swamps the vineyard, a production of just 4000 bottles and an ancient wine- making method: 40 days maceration on the skins and 3 years of ageing. In total four years of careful attention. Four years during which a wine is created whose longevity allows it to last throughout time. A wine that has astonished for its uniqueness, for its ability to immerse you in the past in that once upon a time when the lifeblood of Venice was not tourism but rather fishing and agriculture. Today, Venissa’s walled vineyard in Mazzorbo islan


Download Press Release

Terre di Venezia Srl
Fondamenta Santa Caterina 3, Isola di Mazzorbo – 30142 Venezia (VE)
+39 041 5272281 – info@venissa.it – www.venissa.it p.iva 03828090278